TERAPIE ENERGETICHE   GEOMETRIA SACRA

Geometria sacra


Non è facile spiegare, oggi, che cosa sia la Geometria Sacra e come essa possa inserirsi nella nostra vita. A partire dall’Illuminismo (secolo diciottesimo) le varie branche del sapere si sono divise rendendo tutte le conoscenze separate e indipendenti una dall’altra.

Che c’entrano la Medicina e la cura della persona con la Geometria “Sacra”?

Nell’antichità era “normale” pensare che gli stessi criteri che guidavano nella ideazione della pianta di una chiesa fossero alla base della stesura di una icona e che le stesse proporzioni si trovassero anche in natura, negli astri e nel corpo umano (v . l’uomo vitruviano, il celeberrimo uomo di Leonardo da Vinci ecc.). Naturalmente queste conoscenze non erano patrimonio dell’uomo comune, ma erano riservate ad una élite di iniziati. Se ne trova traccia, comunque, pressoché in tutte le culture del passato.

Non si tratta solo della “proporzione aurea” conosciuta dagli architetti e dai pittori; si tratta di una serie di proporzioni e di figure geometriche “di base” che comprendono la proporzione aurea, la quadratura del cerchio, il “triangolo sacro” (triangolo rettangolo avente i lati che misurano 3, 4 e 5) e alcuni altri elementi. Sono le prime forme da cui si struttura tutto ciò che conosciamo. Sono le forme che scaturiscono “per prime” da quella che viene chiamata Energia Sacra (chiamata da Alfonso Rubino Energia Earmonica *), che a sua volta si potrebbe considerare la prima Manifestazione conoscibile della Intenzione creatrice.

Tutto questo ha un significato simbolico (ad esempio la quadratura del cerchio simboleggia la migliore sintesi possibile fra l’Umano ed il Divino), ma ha anche una valenza energetica, e questa è la cosa per noi più difficile da comprendere. La nostra cultura e quella che possiamo chiamare la “coscienza collettiva” (ciò che è “reale” e “normale” per i più) sono ancora solidamente ancorate alla dimensione materiale, densa, riservando il concetto di “energia” a qualcosa di “esterno” a noi

(per esempio l’energia elettrica, l’energia gravitazionale, l’energia atomica ecc.). Le scienze biologiche, e la Medicina per prima, sono molto restie a considerare anche l’essere vivente come una “entità energetica” in continuo scambio con le energie dell’ambiente e degli altri esseri viventi (vedi Medicina Olistica per ulteriori informazioni). Alla luce di queste conoscenze diventa comprensibile che un luogo sacro costruito secondo un progetto di Geometria Sacra “entri in risonanza” con l’Energia Sacra della persona umana (v. Sintesi Geometrica personale) producendo un reale effetto di riequilibrio e di armonizzazione. Così è pure per una icona od una immagine sacra o anche profana, o una abitazione (come alcune ville del Palladio) o un edificio di cui ci si chiede “a che cosa servisse”, come Castel del Monte in Puglia.

Quando la coscienza collettiva sarà pronta sarà possibile curarci con le forme della Geometria Sacra; esistono già comunque esperienze in tal senso, sia con la Sintesi Geometrica personale che con altre figure geometriche non personalizzate.

 

* R. Mosca e A. Rubino. La triplice cinta . Edizioni AAM Terra Nuova

www.latriplicecinta.it

PROSSIMI EVENTI

Servizio calendario google temporaneamente non disponibile

Accedi al calendario completo




Login

Valid XHTML 1.0 Transitional