SALUTE E CONSIGLI   SCRITTI DEL DOTT. SIGNORI

E' ORA DI CAMBIARE di Sergio Signori


E’ ora di cambiare

a cura del dott. Sergio Signori

Cambiare cosa? Il Mondo.  Realmente , concretamente, praticamente. Sta già succedendo, ma fa poco rumore (ricordate la bellissima frase “un albero che cade fa un grande frastuono, una foresta che cresce non fa alcun rumore”) . E’  l’argomento del nuovo, straordinario libro di B. Lipton, un passaggio dalla dimensione individuale a quella collettiva; è un invito amorevole e deciso a risvegliarci, tutti insieme; abbiamo oggi tutti i mezzi per farlo.

Due esempi: non sono teorie, non sono ipotesi, non sono sogni; sono fatti accaduti.

2° Global Peace Meditation and Prayer Day. Giornata Mondiale del Cambiamento 18 Maggio 2008. In tutto il Pianeta, domenica 18 maggio, numerosi gruppi di persone si sono riuniti per meditare insieme per la pace e l’armonia sulla terra. In Italia nella comunità di Ananda Assisi, circa 300 persone si sono riunite per condividere il silenzio che risiede nella parte più profonda dell’uomo e lo porta nella dimensione della coscienza planetaria. Presente il promotore dell’iniziativa, il Prof. Ervin Laszlo, filosofo della scienza, candidato al Premio Nobel per la Pace e Presidente del Club di Budapest International. E’ stato inoltre condotto un esperimento scientifico, coordinato dal dott. Nitamo Montecucco, docente presso l’università di Milano e Siena. L’osservazione ha previsto l’applicazione di una serie di elettrodi sulla testa di alcuni meditanti collegati ad un elettroencefalografo, alcuni ad Assisi ed altri al Villaggio Globale di Bagni di Lucca. La coerenza tra i cervelli dei due gruppi è la testimonianza oggettiva di una coscienza collettiva che connette gli individui al di là dello spazio-tempo e di ogni differenza di razza o di genere. In contemporanea si sono tenute meditazioni anche in tutti i centri  Ananda, in Italia e in Europa, e nelle comunità di Ananda in India e negli Stati Uniti. Dopo i sorprendenti risultati del primo Global Meditation  Day che ha visto riunite un milione di persone in tutti i cinque continenti, l’umanità si è riunita di nuovo per alzare la Coscienza planetaria. La pace vera e duratura può solo arrivare da un’evoluzione di coscienza, proprio come Gandhi ci ricorda nel suo motto famoso: “Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”.

Un MILIONE di bambini (sì, proprio un milione!) si sono riuniti lo scorso 11 dicembre 2010 al Tempio buddista Dhammakaya in Tailandia, per meditare insieme per cambiare il mondo e per prendersi l'impegno di essere un giorno, quando saranno grandi, dei leader virtuosi.

Un evento senza precedenti per la rinascita morale e spirituale di tutti gli uomini !

“Let's Come Together to Change the World" - I video dell'evento :

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=l4h-R9xDJDk&gl=DE

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=OhK9sR-9fAg

Ora ci si può chiedere: al di là  delle buone intenzioni, quali reali effetti possono produrre questi eventi? A titolo di esempio riporto un altro fatto storico.

1 giugno 1999 - Uno studio pubblicato dalla rivista di studi sociali Social Indicators Research riporta uno dei più straordinari esperimenti sociali mai intrapreso. I ricercatori avevano anticipato che l'influenza prodotta da un gruppo di persone che praticava la Meditazione Trascendentale di Maharishi e le sue tecniche avanzate (si sta seduti a occhi chiusi mattina e sera n.d.r.) avrebbe prodotto una riduzione del 10 - 20% dei crimini a carattere violento a Washington durante un periodo di 8 settimane nell'estate del 1993. I risultati hanno dimostrato che il tasso di crimini a carattere violento - che includeva aggressioni, omicidi e stupri - diminuì del 23% durante il periodo sperimentale, che andava dal 7 giugno al 30 luglio. Il progetto dimostrativo riunì  circa 4000 persone che praticano la Meditazione Trascendentale e il Programma di MT-Sidhi provenienti da 81 nazioni diverse. L'esperimento è stato rigorosamente analizzato dai 27 membri del comitato di revisione del progetto, costituito da scienziati indipendenti, personalità e leader cittadini che avevano approvato il protocollo di ricerca e sorvegliato il processo di ricerca. Le possibilità che questo risultato sia casuale sono inferiori a 2 su un miliardo. I risultati si basano su un effetto campo della coscienza.

Vogliamo utilizzare mezzi come questo (non necessariamente questo), mezzi pacifici, non violenti, perfino “comodi”, invece che contare su battaglie, cortei, manifestazioni, proteste, rivendicazioni, cioè  invece di andare “contro” ciò che vogliamo modificare?

Tutte le scienze attuali, le neuroscienze, la fisica quantistica affermano senza ombra di dubbio che siamo tutti interconnessi: non misticamente, non metaforicamente, non filosoficamente, realmente.

E’ ormai dimostrato che i nostri pensieri plasmano ciò che accade, anche grazie al noto effetto “centesima scimmia”: quando un numero sufficiente di persone (massa critica) cambia modo di pensare (o va in stati di coscienza che trascendono il pensiero) l’effetto si propaga automaticamente anche alle altre persone.

E’ ora di trarne le conseguenze, e di cambiare pensieri e comportamenti.

Buon risveglio a tutti: stiamo creando un Mondo nuovo.

                                               

NUCLEARE ED EMOTIVITA' di Sergio Signori


Nucleare ed emotività.

Il lupo perde il pelo ma non il vizio.

a cura di Sergio Signori

Dunque chi rifiuta il nucleare lo farebbe in base a una reazione “emotiva”. E chi invece lo sostiene? Vediamo un po’…

 Leggi tutto

ZUCCHERO: IL NOSTRO PIù DOLCE NEMICO? di Sergio Signori


Zucchero: il nostro più dolce nemico ?

a cura di Sergio Signori
 
 
Tra le abitudini alimentari che abbiamo assorbito fin dalla più tenera età, tanto da non accorgerci nemmeno di quanto sia radicata in noi, c’è sicuramente quella di prendere zucchero. Attenzione, non sto dicendo “gli zuccheri” (pane, pasta, riso,zuccheri della frutta ecc.); intendo dire: lo zucchero, che chimicamente si chiama saccarosio.  
 
Ricavato dalla barbabietola da zucchero, viene raffinato fino a ridurlo praticamente ad una sostanza chimica costituita da due molecole legate insieme; è proprio questo a renderlo nocivo per il nostro organismo:gli altri  zuccheri, quelli nominati prima, sono costituiti da molecole più complesse, che hanno un effetto completamente diverso. 
Un altro zucchero, che in origine era l’unico conosciuto ed usato, cioè quello ricavato dalla canna da zucchero, è tornato ad avere in questi ultimi anni una diffusione discreta, dopo che era stato soppiantato dal precedente; anch’esso, però, viene lavorato in un modo che ne limita i vantaggi: viene cioè raffinato, cristallizzato (diventa quindi lucido e di sapore meno caratteristico, un po’ più simile allo zucchero bianco).
 
Il punto è che noi non mangiamo zucchero solo in quanto tale (nel caffè, thè,bevande varie) ma lo assumiamo spessissimo anche senza accorgercene; l’elenco dei cibi che lo contengono è impressionante: bibite, succhi di frutta, cioccolata, caramelle, gelati, pasticceria, dolci casalinghi o acquistati, marmellate ma anche alimenti che non consideriamo  dolci: grissini, crackers, fette biscottate, pane (molto più spesso di quanto si pensi),  pasta per la pi2zza, salumi, cibi in scatola, cibi pronti, conserve alimentari, salse,liquori; viene aggiunto nelle trattorie e ristoranti a molti piatti, soprattutto se contengono pomodoro “per attenuarne l’acidità”; esistono poi vere sorprese, costituite dal fatto che zucchero viene messo nei normali dentifrici (!) e pochi sanno che ne contengono una discreta quantità le sigarette. 
 
Che cosa provoca nel nostro organismo l’ingestione di vari grammi di zucchero ogni giorno?
 
 

LA MALATTIA IN MEDICINA OLISTICA di Sergio Signori


"La malattia in medicina olistica"

a cura di Sergio Signori

Parte I

Parte II

Parte III

SIATE IL CAMBIAMENTO CHE VORRESTE VEDERE...di Sergio Signori


Siate il cambiamento che vorreste vedere nel mondo

a cura di Sergio Signori

Sono sempre più affascinato dal leggere le recenti scoperte delle Neuroscienze: l’individuazione dei “Neuroni Specchio” (cellule nervose coinvolte nell’entrare in empatia con gli altri),  le ricerche di Epigenetica (ciò che induce i geni a modificarsi), inoltre c’è stata una risposta entusiasmante alla conferenza di aprile di Marina Borruso in materia di Stati di Coscienza!!

Tutte queste ricerche ci portano a convincerci che possiamo modificare, attraverso l’esperienza, comportamenti o modi di pensare acquisiti, rendendo possibile rieducarci anche da adulti a nuovi modi di stare insieme,  più integrati e più affettivi.

                                                                                                                                                                                

 Leggi tutto

ESSERE UOMO OGGI di Sergio Signori


Essere uomo oggi.

a cura di Sergio Signori

 

  …quando sarò capace di amare con la mia Donna non avrò nemmeno

la prepotenza e la fragilità di un uomo bambino…” (G. Gaber)

Essere uomini (maschi) …cosa significa, oggi?

 Leggi tutto
PROSSIMI EVENTI

Servizio calendario google temporaneamente non disponibile

Accedi al calendario completo




Login

Valid XHTML 1.0 Transitional