FIORI DI BACH

FIORI DI BACH di Sergio Signori


Conosco i fiori di Bach da più di 15 anni.

Innumerevoli sono le persone a cui li ho dati, a cui ne ho parlato in ambulatorio, in serate di presentazione, nei corsi di floriterapia che da anni tengo a Padova, a Vicenza e provincia e in altre città.

A livello generale se ne è parlato diffusamente in molte pubblicazioni salutistiche e tradizionali, si organizzano convegni di livello anche elevato. Sono passati molti decenni dalla morte del dottor Edward Bach (1936); sono convinto che il suo straordinario dono non sia stato ancora compreso in tutte le sue potenzialità. Bach ha osato affermare (e non era certo presuntuoso!) che qualsiasi disarmonia presente nell’animo umano può essere curata con le sue essenze floreali. Centinaia di testimonianze e la mia personale esperienza (non si conosce mai veramente una cosa se non la si sperimenta) mi hanno convinto che aveva ragione.

Dopo gli studi del dottor Masaru Emoto sulle acque informate con stimoli non materiali (musiche, suoni, parole e perfino parole scritte) sappiamo che l’acqua, pur restando chimicamente uguale, può modificarsi notevolmente nella sua “energia”, concetto che non ha nulla a che fare con la suggestione o l’effetto placebo. Anni fa, infatti, sono stati eseguiti esperimenti in ambito universitario da cui è risultato che le essenze floreali sono in grado di modificare l’andamento di una reazione chimica o la velocità di sedimentazione di cristalli nell’acqua, e questo è avvenuto in laboratorio al di fuori da ogni possibilità di influenze soggettive. Altre prove sono date dall’evidente effetto dei Fiori in bambini molto piccoli, animali e perfino piante.

Quello che è importante comprendere è che coi fiori possiamo curare ansie, paure, stati d’animo passeggeri dovuti a traumi, lutti, dispiaceri ecc, ma possiamo perfino modificare tratti della personalità, il che è veramente una possibilità straordinaria visto il costo molto contenuto e l’assoluta mancanza di effetti collaterali o tossici (possiamo darli fin dai primi giorni di vita).

 

Mi piace concludere con le parole di Bach stesso, al quale mi lega un sentimento di infinita gratitudine:

“…e ringraziamo il grande Creatore di tutte le cose che, nella sua infinità bontà, ha posto per noi sui campi le Erbe che ci guariscono”.

Troviamo il modo di godere di questo straordinario dono.

Rimando, per chi avesse bisogno di un primo approccio conoscitivo ai Fiori di Bach, al libro che da sempre consiglio:

“Introduzione ai rimedi floreali di Bach” di M.Luisa Pastorino. Edizioni IPSA

Da alcuni anni abbiamo anche i Fiori Italiani Flos Animi di Giovanna Tolio.

Essi hanno il pregio di essere affini a noi in quanto crescono nella nostra terra, e di venire preparati con amorevole cura personalmente dalla scopritrice, che usa tra l’altro ancora il metodo originale di Bach.

Oltre ai fiori Giovanna ha scoperto anche 8 acque informate provenienti da fonti italiane, i Fons Animi

Grazie anche a Giovanna per questo suo prezioso dono

 

Il linguaggio dei fiori  di Giovanna Tolio, Ediz. Tecniche Nuove

Le acque per i Chakra di Giovanna Tolio, Ediz. Tecniche Nuove

PROSSIMI EVENTI

Servizio calendario google temporaneamente non disponibile

Accedi al calendario completo




Login

Valid XHTML 1.0 Transitional